venerdì 3 febbraio 2017

Aste giudiziarie e ribassi d’asta; il Governo ponga maggiore attenzione su una problematica sociale diventata emergenza. Allo studio una proposta di legge.


“Invito il Governo a prestare più attenzione ed avere maggiore sensibilità riguardo le problematiche che colpiscono tante persone e nello specifico titolari di  piccole e medie imprese sottoposti ad aste giudiziarie”. 

E’ un invito che scaturisce dall'aver presentato un odg alla Camera al provvedimento delega del Governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza e a cui il Governo ha dato parere contrario.
Ciò mette in evidenza il fatto che il  Governo non pone la giusta attenzione ad una problematica importante divenuta  emergenza sociale per la quale in Sicilia ed in particolare in provincia di Ragusa si continuano a fare continue battaglie per superarne le criticità. Nello specifico l’odg impegnava il Governo, con un successivo provvedimento legislativo, a porre un limite, ai ribassi del valore degli immobili delle imprese sottoposti ad asta giudiziaria in modo da salvaguardare le legittime aspettative sia dei debitori che dei creditori. Nella quasi totalità dei casi, infatti, per il meccanismo previsto dalla normativa vigente che stabilisce un ribasso eccessivo del valore dell’ immobile delle imprese sottoposte all’ asta giudiziaria, si compromettono sia le aspettative del debitore che vede il suo immobile “ svalutato” sia del creditore che recupera solo una parte minima del credito vantato; questo meccanismo che è effettuato a discrezione del giudice dovrebbe essere rivisto ponendo un limite ai ribassi d’asta ( ad esempio prevedendo un “tetto” non superiore al 20 per cento del valore della perizia dell’ immobile dell’ impresa). Sarebbe opportuno, quindi, che il Governo prestasse più attenzione a certi temi sociali con atti concreti e rivedesse l’attuale sistema che priva innumerevoli imprese e  famiglie dei più essenziali dei beni primari: la casa ed il lavoro. Beni inattaccabili in uno stato sociale veramente tale.
Sulla questione sto predisponendo una proposta di legge rivolta alle imprese e alle famiglie soggette ad aste giudiziarie.

Nessun commento:

Posta un commento