mercoledì 29 marzo 2017

Sugli indennizzi post alluvione in territorio ibleo ho avviato monitoraggio costante. Adesso la Regione faccia la sua parte.



Ho incontrato questa mattina il Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Enrico Costa e attraverso lui, abbiamo avuto un colloquio con gli uffici competenti, per sapere a che punto stia il lavoro di istruttoria che precede l'esame del Consiglio dei Ministri 

verso il riconoscimento dello Stato di calamità per gli eventi alluvionali  del 23 gennaio scorso che ha provocato seri danni in Sicilia e, in speciale modo, nelle città di Modica, Scicli e Ragusa e per il quale ho impegnato il Governo centrale, attraverso un mio ordine del giorno accolto dallo stesso in Parlamento, a stanziare fondi per il ristoro dei danni subiti dai privati. Il Ministro Costa, mi ha confermato che la questione è all’attenzione degli uffici della Protezione Civile Nazionale ma che è stata chiesta nei giorni scorsi una integrazione della documentazione che deve inviare a Roma la Regione Siciliana e che la stessa non è ancora pervenuta.  Ho scritto pertanto al Presidente della Regione Siciliana affinché si faccia presto e vengano inoltrati a Roma tutti i documenti necessari e propedeutici in modo che si possa accelerare l’iter verso una soluzione positiva della vicenda.

Nessun commento:

Posta un commento