Martedì, 25 Giugno 2019 - 16:02

Sempre più studenti del sud in fuga al nord. Servono investimenti e formazione.

Dal Rapporto 2019 AlmaLaurea sul profilo dei laureati presentato recentemente  all'Universita' La Sapienza emerge che quasi un quarto dei diplomati nel sud Italia si iscrive a nord. Per i giovani universitari del Sud e delle Isole il fenomeno migratorio assume proporzioni considerevoli: il 26,4% decide di conseguire la laurea in atenei del Centro e del Nord, ripartendosi equamente tra le due destinazioni.

Per  motivi di studio, il Sud perde quasi un quarto dei diplomati del proprio territorio. Una situazione discriminante per le regioni del Mezzogiorno investite da un numero sempre più crescente di migrazioni per ragioni di studio verso il centro nord.

E’ necessario che si intervenga per favorire ad esempio l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro attraverso un continuo e costante rapporto tra università e imprese.

Ma non solo questo; ho chiesto infatti al Governo l’utilizzo  fondi strutturali per sviluppare la crescita delle imprese del Sud del nostro Paese investendo soprattutto in ricerca e capitale umano e  avviare procedure di potenziamento delle borse di studio, stante l’autonomia delle Università, per gli studenti più meritevoli che provengono da famiglie più povere.

Parla con me

Nome e cognome(*)
Inserire nome e cognome

La tua email(*)
Inserire email

Oggetto(*)
Inserire l'oggetto della richiesta

Messaggio(*)
Inserire un messaggio

ReCaptcha
Verifica antispam obbligatoria

Presa visione dell'informativa sulla privacy, in merito al trattamento dei dati personali, consultabile a questo link:
Presa visione dell'informativa sulla privacy, in merito al trattamento dei dati personali, consultabile a questo link:
relativamente al punto 1.1 (Obbligatorio)(*)
E' obbligatorio prestare il consenso per inviare il messaggio

relativamente al punto 1.2 (Non obbligatorio)
Valore non valido