Martedì, 16 Giugno 2020 - 11:50

Professionisti esclusi dagli aiuti a fondo perduto. Categoria discriminata!

Perché i professionisti sono stati esclusi dagli aiuti a fondo perduto?

L’ho chiesto in un’interrogazione urgente ai Ministri dell’Economia e Finanze e del Lavoro, visto che nei provvedimenti previsti dal decreto Rilancio diverse categorie sono state estromesse dall’importante contributo e quindi penalizzate e non tutelate.

Anche i  professionisti iscritti agli ordini, dagli avvocati agli architetti, dai dentisti, psicologi e geometri, nel mese di aprile hanno avuto un notevole calo di fatturato rispetto allo stesso mese del 2019 per cui non si capisce questa discriminazione che interessa oltre 2 milioni di professionisti.

Considerato che quelle degli studi professionali sono state ritenute attività essenziali e in quanto tali sono spesso rimaste aperte, affrontando i costi connessi a sanificazione e dispositivi di protezione personale, mentre chi invece ha preferito chiudere, come molti studi dentistici, ora sta ripartendo lentamente dopo essere adeguato alle nuove linee guida per la prevenzione del contagio, la scelta del Governo lascia trasparire, ancora una volta, un grave e ingiustificato pregiudizio nei confronti dei liberi professionisti la cui esclusione dall’accesso al credito a fondo perduto è solo l’ultima dimostrazione di una disattenzione nei confronti di questo pezzo tanto significativo del mondo del lavoro.

Ancora una volta emerge l’approssimazione con la quale vengono redatte le norme oltre che la scarsa consapevolezza dei problemi vissuti dai lavoratori sulla propria pelle.

Ho chiesto al Governo di modificare il provvedimento affinché ci sia un’equiparazione tra le misure per le imprese e quelle per i professionisti.

Parla con me

Nome e cognome(*)
Inserire nome e cognome

La tua email(*)
Inserire email

Oggetto(*)
Inserire l'oggetto della richiesta

Messaggio(*)
Inserire un messaggio

ReCaptcha
Verifica antispam obbligatoria

Presa visione dell'informativa sulla privacy, in merito al trattamento dei dati personali, consultabile a questo link:
Presa visione dell'informativa sulla privacy, in merito al trattamento dei dati personali, consultabile a questo link:
relativamente al punto 1.1 (Obbligatorio)(*)
E' obbligatorio prestare il consenso per inviare il messaggio

relativamente al punto 1.2 (Non obbligatorio)
Valore non valido