Venerdì, 13 Novembre 2020 - 12:47

Le proposte della Lega per l’emergenza sanitaria. Consegnato documento all’Assessore Ruggero Razza

Con l’emergenza sanitaria in corso l’unico tempo utile da impiegare è quello della ricerca di soluzioni possibili e proposte immediate per evitare il collasso della sanità siciliana.

Oggi ho incontrato l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza al quale ho consegnato un documento di proposte riguardo urgenti misure da attuare per l’emergenza sanitaria in corso.

Il documento scaturisce da un importante lavoro svolto su indicazione del Segretario Regionale della Lega, Sen Stefano Candiani, che ha coinvolto i dipartimenti Lega in Sicilia il cui responsabile è Igor Gelarda che si è avvalso dei pareri di alcuni tra i più autorevoli esponenti della sanità regionale. Uno studio approfondito dal Dipartimento Salute Lega Sicilia il cui responsabile è Antonio Purpari.

Un documento che strutturato nella forma di una chek-list di attività da avviare e potenziare con carattere d’urgenza:

  • le ambulanze del 118 devono essere messe nelle condizioni di fare test rapidi senza che si perda tempo nei triage e nei pronto soccorso.
  • Misure idonee per mettere i medici di Medicina Generale, i Medici di Continuità Assistenziale e i Pediatri di Libera Scelta che finalmente possono fare i tamponi. Importante soluzioni da tempo sollecitata dal nostro partito.
  • Velocizzazione delle assunzioni del personale medico nei Pronto soccorso e degli Anestesisti. Riorganizzazione dei posti letto covid;
  • aumento delle USCA e potenziamento tecnologico, strumentale e di personale di tutti i laboratori pubblici, che devono eseguire i Test Molecolari, in modo che l'esito sia comunicato entro le ore24.
  • soluzioni immediate per l’idonea assistenza agli ospiti delle case di riposo, positivi al Covid19, che si trovano nell’impossibilità di essere assistiti da parenti e badanti. Attivare subito i ‘covid-hotel’ per asintomatici e paucisintomatici, come alloggio alternativo a casa propria, evitando così che siano veicolo di contagio con i conviventi, se non è possibile, logisticamente, un distanziamento.

Parla con me

Nome e cognome(*)
Inserire nome e cognome

La tua email(*)
Inserire email

Oggetto(*)
Inserire l'oggetto della richiesta

Messaggio(*)
Inserire un messaggio

ReCaptcha
Verifica antispam obbligatoria

Presa visione dell'informativa sulla privacy, in merito al trattamento dei dati personali, consultabile a questo link:
Presa visione dell'informativa sulla privacy, in merito al trattamento dei dati personali, consultabile a questo link:
relativamente al punto 1.1 (Obbligatorio)(*)
E' obbligatorio prestare il consenso per inviare il messaggio

relativamente al punto 1.2 (Non obbligatorio)
Valore non valido