Giovedì, 30 Aprile 2020 - 12:13

Venditori ambulanti dimenticati: subito un piano nazionale di sostegno e rilancio

 
Nei DPCM sull’emergenza coronavirus non c’è chiarezza sul commercio al dettaglio ambulante non solo di prodotti ortofrutticoli e alimentari  ma anche di tutti gli altri settori: biancheria, abbigliamento, casa ecc... 
 
Attività svolte maggiormente nei mercati rionali, comunali ed extracomunali, quella dei venditori ambulanti è una delle categorie più penalizzate che, tra paure e  incertezze, sono state tra le prime a smettere di lavorare con il rischio di essere le ultimi a  riaprire. 
 
Nel settore, che impiega decine di migliaia di operatori, in questo momento regna solo grande confusione senza previsione di nessun beneficio statale ne tantomeno indicazioni su come riavviare le attività. 
 
Ho chiesto al Governo, di chiarire e disciplinare questo tipo di attività già nella fase 2. E’ doveroso sostenerli anche perché rappresentano un servizio insostituibile per le comunità locali e un forte legame con le tradizioni e l’identità di ogni regione. 
 
La proposta è quella di tracciare subito un piano nazionale di sostegno e rilancio del settore che consenta di ripartire in sicurezza e in tempi certi.

Parla con me

Nome e cognome(*)
Inserire nome e cognome

La tua email(*)
Inserire email

Oggetto(*)
Inserire l'oggetto della richiesta

Messaggio(*)
Inserire un messaggio

ReCaptcha
Verifica antispam obbligatoria

Presa visione dell'informativa sulla privacy, in merito al trattamento dei dati personali, consultabile a questo link:
Presa visione dell'informativa sulla privacy, in merito al trattamento dei dati personali, consultabile a questo link:
relativamente al punto 1.1 (Obbligatorio)(*)
E' obbligatorio prestare il consenso per inviare il messaggio

relativamente al punto 1.2 (Non obbligatorio)
Valore non valido